omnia-2

Come nasce Omnia Project

Arte spirituale

aivanhovNel passato, numerosi artisti ricevevano l’insegnamento di una Scuola iniziatica: si rivelava loro come elevarsi verso le regioni superiori per captarvi delle forme, dei colori, dei suoni. Quando riuscivano ad esprimere nelle loro opere ciò che avevano ricevuto nel corso delle loro meditazioni, delle loro contemplazioni, quelle opere agivano sugli esseri umani ispirando in loro il desiderio di prendere lo stesso cammino verso le altezze. Ecco perché, dopo secoli, quelle creazioni agiscono ancora su di noi. Adesso gli artisti escono dalle Accademie con tutti i tipi di diplomi, ma non conoscono nessuna legge iniziatica ed elaborano ogni sorta di teorie per spiegare, per esempio, che la loro “arte astratta” contiene una filosofia, un pensiero che la massa non può comprendere. Voi guardate un quadro, lo rigirate in tutti i sensi… Che cosa contiene? Che cosa esprime? Nulla, delle idiozie, delle assurdità. Gli stessi artisti non sanno più che cosa é l’arte, qual’è il suo ruolo, la sua missione. Eppure è semplice, e può riassumersi in due parole: la missione dell’arte è ispirare gli esseri umani per farli ritornare verso la loro patria celeste.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Bio

Omnia ProjectOmnia Project è un progetto musicale fondato da Alessandro Del Vescovo e Giovanna Scampuddu agli inizi del 2014. L’obiettivo principale dei fondatori è stato quello di recuperare l’arte nel suo significato più autentico per farla arrivare dritta al cuore delle persone, in modo da sviluppare una nuova consapevolezza basata sull’unione e la condivisione.

Proprio basandosi su questi principi, l’idea del progetto è stata quella di avvalersi della collaborazione di altri artisti, ognuno con il proprio background e bagaglio di esperienze, che fondendosi insieme potevano creare qualcosa di nuovo e originale. Così, da subito viene coinvolto Guido Del Vescovo, musicista, compositore e tecnico del suono, fondamentale per la realizzazione di tutti i brani.

I tre si mettono al lavoro per la realizzazione di un primo album. Nel marzo del 2014 esce il primo singolo “Vibrazioni” con la collaborazione di Sderiza86. L’anno successivo viene realizzata “Maledette Nuvole” della quale viene girato anche un videoclip, diretto da Valerio Lo Mauro e interpretato dall’attore Dave Campennì.

Nel 2016 gli Omnia realizzano gli ultimi 2 brani che andranno a formare l’EP di 4 tracce dal titolo “Vibrazioni”, la cui uscita è prevista per gli inizi del 2017. I brani si intitolano “Forme e Pensieri” realizzato con la collaborazione di Simone Filippi alla batteria e “Lightworker” in cui partecipano ancora Simone Filippi alla batteria e Daniele Bolletta alla chitarra.

Perché Omnia Project

“Riprendendo le parole di Aïvanhov, secondo me una vera opera d’arte deve avere delle capacità comunicative in grado di essere recepite con il cuore. Il messaggio trasmesso attraverso una vera opera d’arte arriva al cuore di chi è in grado di riceverlo ed è in grado di elevarne le vibrazioni. In questa epoca di smarrimento, dove l’umanità è addormentata e sempre più manipolata da forze involutive, c’è un forte bisogno di cambiamento. Un cambiamento che porti l’umanità a comprendere il vero scopo di ogni esistenza e di ogni esperienza: l’unione e la condivisione, perché tutti noi siamo parte di un Tutto.

Così nasce Omnia Project! Con la consapevolezza che si possa creare un mondo migliore, anche attraverso l’arte e la musica. La maggior parte degli uomini pensa che creare un mondo migliore sia un qualcosa di utopico e impossibile da realizzare. Tutti giudicano, si lamentano, addossando agli altri le responsabilità dei disastri che affliggono questo nostro mondo, senza alzare un dito per cambiare realmente le cose. Se vogliamo realmente un nuovo mondo, ognuno di noi deve impegnarsi in prima persona, comprendendo che siamo parte di un Tutto e soltanto se lavoriamo per il bene comune possiamo ottenerlo. La nostra vita non è casuale, tutti noi abbiamo uno scopo: realizzare delle esperienze che possano accrescere e arricchire la Grande Coscienza che tutto pervade e che si esprime attraverso il Tutto.”

Alessandro Del Vescovo